Sicurezza informatica.

15 February 2015 IN Curiosità
Sicurezza informatica.
Come dimostrano i furti di identità digitale sempre più frequenti, la gestione di informazioni preziose come password e documenti personali sta assumendo un ruolo fondamentale, troppo spesso trascurato.Ancora oggi le statistiche di colossi del web evidenziano come le password più diffuse siano semplici sequenze come 123456, mentre buona parte degli utenti utilizza la stessa password per ogni genere di attività online, dall’account per il gaming online sulla consolle alla posta elettronica aziendale sino al conto corrente online. Chi utilizza la rubrica del cellulare per conservare i codici sotto nomi falsi, quanto intuibili, rischia quindi per apparire già come un utente evoluto. Esistono piattaforme che risolvono questi problemi unendo un sistema di cifratura dei dati a prova di hacker a una semplicità e flessibilità d’uso esemplari. Le tecnologie di sicurezza adottate, certificate dall’uso da parte di istituzioni e banche svizzere, consentono infatti di blindare password e documenti digitali in un sistema di cloud storage, che consentono quindi di avere tutte le informazioni sempre a disposizione su più dispositivi sincronizzate automaticamente, senza la necessità di portare con sé oggetti fisici come chiavette di memoria usb o altri supporti potenzialmente insicuri e ormai inutilizzabili su smartphone e tablet. Piattaforme accessibili da ogni browser web come attraverso app dedicate a pc Windows e Mac, iPhone, iPad e smartphone e tablet Android, sono anche strumenti di collaborazione e condivisione delle informazioni tra colleghi e amici. Grazie a piattaforme messa a punto, si riescono a garantire una sicurezza assoluta anche in caso di trasferimento dei documenti conservati nella propria cassaforte digitale attraverso la comune posta elettronica. Il sistema consente infatti di inviare non il file stesso, ma un link alla piattaforma stessa, con tanto di codice di sblocco personalizzato e valido una sola volta mandato, per ulteriore sicurezza, non attraverso la mail stessa ma con un sms al numero di cellulare del destinatario. Quest’ultimo riceverà quindi via mail un link a un sito sicuro, e potrà scaricare il documento stesso condiviso dal mittente attraverso una connessione protetta solo a condizione di essere in possesso del codice mandato via sms. Una procedura che offre lo stesso standard di sicurezza previsto per le operazioni dispositive delle banche online, con il vantaggio della massima flessibilità dal momento che si basa sul cloud e rende quindi possibile accedere, e anche condividere le informazioni, indipendentemente dalla disponibilità di uno specifico dispositivo hardware. Oltre alla sicurezza, garantita da algoritmi di crittografia su tutte le piattaforme e dalla residenza in Svizzera dei server su cui vengono ospitati a dati, con tutte le garanzie che la legislazione elvetica offre rispetto ad altre normative decisamente meno rispettose della privacy degli utenti come quella statunitense, vengono offerti anche una semplicità e flessibilità di utilizzo ideale per l’uso da parte di ogni tipo di utenza. Oltre alla possibilità di accedere ai propri documenti e alle password attraverso qualsiasi browser web e alle app dedicate a iPhone, iPad e smartphone e tablet Android, queste piattaforme possono essere integrate su pc Windows e Mac attraverso software dedicati e gratuiti. Le applicazioni creano infatti un collegamento costante tra cartelle residenti nella memoria locale del computer personale e quelle virtuali nel proprio spazio web sui server in cloud, il tutto naturalmente accessibile con gli stessi standard di sicurezza garantiti dalla tecnologia di cifratura. In questo modo i documenti da conservare in modo sicuro possono essere gestiti con la stessa semplicità di qualsiasi altro file, potendoli trascinare da una cartella all’altra per un’organizzazione più razionale. Immediata anche la gestione razionale dei documenti condivisi in modo sicuro attraverso la mail sempre attraverso le diverse piattaforme. Perfette per conservare i documenti e le informazioni personali al sicuro da occhi indiscreti, queste piattaforme consentono di condividere le risorse tra team di lavoro in modo altrettanto garantito. Le versioni business delle piattaforme comprendono anche spazi sicuri per condividere documenti che rappresentano la soluzione perfetta per le piccole e medie imprese, i consulenti, gli amministratori e professionisti come avvocati e medici. Questi storage remoti sicuri semplificano la collaborazione, la condivisione e la sincronizzazione dei file tra gruppi di lavoro, aziende e organizzazioni, all'interno e all'esterno. Sono ideali anche per la condivisione di dati aziendali e riservati di natura sensibile, in quanto sono protetti da una sofisticata crittografia come ogni prodotto di questa categoria, evitando inoltre qualsiasi commistione tra i dati privati e quelli condivisi con i colleghi. Quando si è collegati al proprio account della piattaforma remota, i remote storage di cui si è membri appaiono in una scheda separata. Solo i membri di un remote storage possono accedere ai file in questa piattaforma specifica mentre l'utente è sempre l'unica persona che può visualizzare password e documenti archiviati nel proprio storage remoto protetto. Fonte : Milano Finanza

Seguici su Linkedin per restare aggiornato