Calano le performance di recupero, e crescono pressione competitiva e complessità.

29 October 2014 IN Borse , Mercati e Finanza
Calano le performance di recupero, e crescono pressione competitiva e complessità.
Nel 2013, le Imprese associate ad UNIREC hanno gestito per il recupero circa n. 39 milioni di pratiche, con un incremento dell’12% (n. 4,185 mln di pratiche in più rispetto al 2012).Per contro, le performance di recupero - ovvero il rapporto tra il numero delle pratiche recuperate ed il numero delle pratiche gestite - si sono stabilizzate intorno al 44% (43,8% contro il 44,1% del 2012), ma in calo di circa 10 punti rispetto al 2010 (-19%), anno in cui è iniziato il trend in diminuzione. Nel difficile contesto di crisi economica, infatti, tutti i principali indicatori creditizi sia finanziari che commerciali sono andati peggiorando, sono infatti aumentati i clienti che ‘non possono pagare’ ed è aumentata la pressione competitiva a recuperare sul debitore finale. A fronte anche di una globale compressione dei margini, il ruolo del recupero crediti è cresciuto diventando una leva strategica dell’azienda. E’ indiscussa l’esigenza di un rinnovo del modello di gestione del recupero crediti. La funzione del recupero crediti non ha oggi solo l’obiettivi di migliorare la performance, ma anche obiettivi di rispetto del budget, riduzione dei costi, spesso anche di produrre margini. Seppur negli ultimi anni si è registrato un anticipo generalizzato dei tempi di avvio dei processi di recupero, nelle attuali condizioni di mercato è sempre più sentita la necessità di indentificare il cliente in difficoltà al fine di individuare la soluzione migliore per gestirne la posizione. Alla base di un’ottimale segmentazione e profilazione dei casi c’è la corretta e sistematica raccolta, interpretazione delle informazioni disponibili. L’esigenza di integrazione e valorizzazione del complesso delle informazioni disponibili risulta uno dei punti chiave su cui gli operatori hanno dichiarato di voler lavorare nel prossimo futuro, al fine di migliorare la conoscenza del portafoglio clienti ma anche per incrementare l’automazione e la coerenza dei processi di recupero. Soluzioni di reporting strutturate necessarie per governare correttamente la macchina del recupero. Il timing di intervento risulta un aspetto chiave per ottimizzare le performance di recupero. All’interno di questo scenario in continua evoluzione, BD Business Defence mette a disposizione delle aziende, di credito e non, le competenze acquisite nell’ambito dei servizi a supporto della gestione credito per indirizzare ed ottimizzare i processi di recupero: Informazioni Immobiliari ed un'ampia gamma di Indagini per il Recupero Crediti.Scopri i nostri servizi sulle Informazioni Recupero Crediti

Seguici su Linkedin per restare aggiornato