Identità rubate

27 April 2015 IN Case History
Identità rubate
Quando si deve recuperare un credito è fondamentale conoscere il proprio debitore. Ed a volte non si tratta di capirne usi, costumi o interessi, si tratta semplicemente di sapere chi è!In effetti detta così potrebbe sembrare un paradosso, invece sono davvero molti i casi in cui i dati identificativi del debitore sono incompleti, oppure errati o molto più probabilmente falsi. Ed è per questo motivo che diventa fondamentale, prima di avviare qualsiasi indagine, l'identificazione con certezza della persona oggetto delle indagini. In caso contrario si potrebbe incorrere in diverse situazioni problematiche, come per esempio quella che andiamo a raccontare, che è un caso limite…Fase 1. Il fattoQuesta volta ci siamo trovati di fronte ad una richiesta di indagine patrimoniale nei confronti di una certa persona, che chiameremo d'ora in poi BIRBA TERESA, di cui il cliente conosceva data e luogo di nascita, ultimo indirizzo noto e generalità del padre, ma purtroppo ne ignorava il codice fiscale. Si trattava comunque di una buona base di partenza per scatenare il sistema investigativo di Business Defence!Fase 2. La ricercaCome primo passo abbiamo immediatamente ricostruito il codice fiscale con i dati a disposizione, il quale dopo un confronto con la Agenzia delle Entrate appariva valido. Il passo successivo è stato dunque l'inizio delle indagini per cercare di rintracciare la persona, insieme a sue eventuali patrimonialità. Una volta reperiti tutti i dati necessari si è proceduto ad una attenta analisi, trovandoci di fronte ad una sorpresa rivelatasi in seguito molto spiacevole: BIRBA TERESA aveva di recente ereditato dei beni immobili dal padre… Peccato che il nome del de cujus fosse completamente diverso da quello fornito dal cliente come padre della sua debitrice! Per capire dove fosse l’intoppo, non rimaneva altro che far ripartire le nostre indagini iniziando dal paese di nascita, ed incrociare il dato della paternità… Ci siamo dunque rivolti all’ente competente, ovvero l’Ufficio di stato civile del Comune di nascita.Fase 3. La scopertaCiò che si è potuto constatare dai controlli presso l'Ufficio sembrava uscito fuori dalla trama di un film: dalla consultazione dei registri di nascita, infatti, è emerso che esistevano due persone omonime, due BIRBA TERESA, nate nello stesso Comune, lo stesso giorno mese e anno! Unica differenza: i nomi dei genitori. Abbiamo allora spostato le ricerche all’Anagrafe, richiedendo specificamente di conoscere il codice fiscale attribuito alla nostra BIRBA TERESA, ed appurando che era esattamente uguale a quello dell’altra persona, ad eccezione delle ultime due lettere, che di solito consistono in un numero e una lettera dell’alfabeto. Quello rilasciato alla nostra debitrice invece risaltava in maniera particolare, poiché aveva due lettere alla fine… Si trattava di un codice fiscale fuori dall'ordinario, rilasciato eccezionalmente a causa della suddetta omonimia, e che non sarebbe mai saltato fuori da una ricostruzione manuale. Ora appariva lampante l’errore in cui eravamo involontariamente incorsi: la persona su cui avevamo concentrato le indagini sino a quel momento, era in effetti un’omonima della signora debitrice del nostro cliente. Tra l’altro, mettendoci in contatto con altre fonti in loco, abbiamo scoperto che la BIRBA TERESA in questione era davvero “birba”… Da tempo infatti giocava speculando su questa situazione di omonimia, che ben conosceva e da cui traeva continuamente profitto. Ci è stato riferito infatti che era sua consolidata abitudine indicare, come recapito in vari documenti, quello della sfortunata omonima, cui giungevano cartelle esattoriali e decreti ingiuntivi a pioggia in realtà destinati al nostro furbo soggetto. Anche l’indirizzo dichiarato al nostro cliente era quello relativo all’altra persona.Fase 4. La conclusioneInsomma, da una casualità, l’esistenza di una persona completamente omonima, la nostra debitrice era stata in grado di studiare e dare attuazione a tutto un giro di comportamenti truffaldini, messi in atto ad hoc per raggirare il prossimo e schivare le rivalse dei creditori. Una volta accertato il codice fiscale corretto abbiamo rintracciato la nostra signora BIRBA e una serie di patrimonialità aggredibili che hanno consentito al nostro cliente di soddisfare il suo credito!Morale:Quando ci si trova di fronte ad un credito da recuperare è consigliabile come prima cosa verificare l’esattezza dei dati del debitore onde evitare di investire energie e denari in ricerche inutili e fuorvianti. Ma ancora più importante, è sempre consigliabile affidarsi a professionisti seri, competenti ed esperti del settore. Meglio affidarsi a Business Defence.Il Report che fa per questo cliente: BD DETECT PLUSUn'informazione per recupero crediti che consente di fotografare l'attuale stato economico/patrimoniale del debitore, completo di ispezione catastale.

Seguici su Linkedin per restare aggiornato