Effetto dumping nella vendita di servizi di Business Information.

07 July 2017 IN Business Defence
Effetto dumping nella vendita di servizi di Business Information.

In tempi di crisi non c’è settore che non sia vittima di questo sistema; nella scelta del fornitore il prezzo diventa sempre più determinante. Con ribassi fino al 50%.

Le gare per l’affidamento dei servizi vengono indette in due fasi distinte: la presentazione delle credenziali, da parte del soggetto invitato a partecipare, che porta alla fisiologica riduzione dei soggetti coinvolti per assenza dei requisiti minimi quali giro d’affari, correttezza contributiva e soprattutto la Licenza investigativa ex. Art. 134 del TULPS prevista per svolgere le indagini. Poi, la presentazione di un piano più dettagliato sui servizi offerti e il fatidico prezzo.

Il problema risiede nel fatto che alle gare si presentano poi concorrenti con tariffe dimezzate rispetto agli “standard” di mercato, e ci sarà sempre qualcuno disposto a sacrificare più margine di guadagno al fine di ottenere una quantità sempre maggiore di clienti, parlando così di “Guerra al ribasso”.

Cosa comporta questa impostazione?

La perdita di marginalità è una sconfitta per tutti; infatti se da una parte, le aziende che finiscono travolte e schiacciate dai costi di struttura che non riescono più a sostenere, dall’altra parte la perdita di marginalità fa sì che le stesse per restare in vita taglino i costi non investendo più in sviluppo, aggiornamento dei sistemi, nonché a volte delle banche dati. Per non parlare poi di modalità di trattamento dei dati, elemento fondamentale per chi svolge la nostra attività.

Inoltre, la vendita al ribasso comporta la necessità di avere un maggior numero di clienti da gestire, maggiori transazioni da effettuare, un numero più elevato di richieste di assistenza e maggiori spese accessorie sia in termini di tempo che di risorse impiegate. Come è dunque possibile vendere un prodotto di qualità ad un prezzo tanto ribassato?

Il risultato?

Il termine stesso ribasso ha in sé la risposta, in quanto il suo significato intrinseco è diminuzione/calo di valore. A rimetterci quindi non è solo l’operatore che cade in questo circolo vizioso, ma anche il cliente finale che crede di aver perseguito il risparmio.

Infatti a lungo andare il cliente si renderà conto che un prezzo troppo basso può risultare utile solo in termini di Risparmio ed Economicità e non in termini di Qualità e Sicurezza. La definizione di un prezzo infatti non si calcola unicamente in base al margine di guadagno; per avere un prodotto di qualità elevata il fornitore impiega mezzi, tempo e risorse nella rielaborazione dei dati che spesso passano in secondo piano, ma che sono di fondamentale importanza per ottenere un buon prodotto.

Per questo motivo i clienti che si affidano ad aziende che offrono prezzi al ribasso in generale molto spesso si ritrovano con prodotti di scarsa qualità, nel nostro settore poi, in particolar modo, i dati non sono aggiornati o sono poco precisi, le evasioni vengono fornite con largo ritardo rispetto ai tempi previsti, oppure peggio ancora con una perdita in termini di sicurezza sia per l'azienda di InfoProving che per la committente stessa.

La qualità è una condizione fondamentale e non trascurabile, specialmente in un settore come il nostro in cui precisione e correttezza del dato fornito fanno la differenza.

Seguici su Linkedin per restare aggiornato