Quante sono le effettive operazioni (cessioni e/o acquisizioni) di NPL concluse nel 2016?

06 April 2017 IN Business Defence
Quante sono le effettive operazioni (cessioni e/o acquisizioni) di NPL concluse nel 2016?
Ad oggi nessuno può saperlo con esattezza: il mercato dei Non Performing Loans, infatti, non gode di alcuna trasparenza e mancano dati ufficiali che tracciano le varie transazioni.

Nonostante ogni giorno sui giornali si rincorrono notizie di vendite di portafogli NPL da parte di questa o quella banca, in realtà dobbiamo fare i conti con un’informazione estremamente lacunosa che non ci permette di sapere quale sia la reale entità né la specifica natura di questi crediti. Senza contare il fatto che diverse operazioni avvengono completamente “sotto traccia” poiché in alcuni casi i soggetti coinvolti non hanno alcun interesse a renderle note. Soltanto se le acquisizioni seguono le regole della cartolarizzazione, allora scatta l’obbligo di comunicazione previsto dalla Legge 130. In tutti gli altri casi si riscontra una forte resistenza degli operatori a generare un’informazione chiara e completa.

Eppure sul mercato degli NPL si sta giocando una grande partita che coinvolge tutto il mondo finanziario, a cominciare dalle nostre banche, e tiene in scacco la Borsa. Per capire, dunque, dove sta andando questo mercato e chi sono i veri player in gioco, Credit Village lancia il primo Osservatorio Permanente sulle deals di portafogli e sulle operazioni di M&A del mercato italiano che sarà presentato ufficialmente in occasione del CVSpringDay, che si terrà il 13 aprile a Milano presso Palazzo Mezzanotte. Finalmente sapremo quanti sono effettivamente i crediti transati nel 2016, quante sono state le operazioni di primo mercato e quante quelle di Re-Trade che non hanno influito per nulla sullo smaltimento dello stock di crediti inesigibili che attualmente pesa sui bilanci dei nostri istituti bancari.

Uno sguardo permanente sul mondo degli NPL

Grazie all’Osservatorio di Credit Village scopriremo che meno del 15% delle banche italiane, su un totale di circa 650 istituti, hanno iniziato a ridurre la mole degli NPL. Altro focus importante riguarda gli investitori: chi sono, come operano, come strutturano le operazioni di acquisizione, che piattaforme di servicing utilizzano ed in che ambito degli NPL focalizzano i loro investimenti. Per trovare le risposte a queste ed altre importanti domande Business Defence sarà presente il 13 aprile al CVSpringDay: un evento attesissimo in cui per la prima volta tutti gli attori coinvolti, dagli investitori alle banche, dai service agli advisor legali, avranno l’occasione di confrontarsi direttamente per cercare di tracciare una strada e capire cosa succederà nel futuro prossimo sul mercato degli NPL.

Vi aspettiamo!

Seguici su Linkedin per restare aggiornato